(di Federazione Provinciale Unitaria CGIL CISL UILFPL)


La scriventi OO.SS, FP Cgil, FISASCAT CISL e FPL Uil, rappresentate rispettivamente da Teodora Gagliardi, Angelo Scarcello, Franco Longo, sono costretti a denunciare all’opinione pubblica la grave situazione che continua a interessare i lavoratori della Bisignano Servizi Srl che operano presso le strutture Casa di Riposo e Casa Famiglia di Bisignano “V. GIGLIO”, infatti da più mesi, come è ormai noto a tutti, si verifica un sistematico ritardo nel pagamento degli stipendi, ritardo deleterio per chi quotidianamente compie con professionalità e impegno il proprio lavoro e anche per le esigenze del vivere quotidiano delle famiglie di questi lavoratori, tenendo conto che la gran parte dei dipendenti non hanno altro reddito ragion per cui i ritardi nel pagamento degli stipendi determinano conseguenze immaginabili per il loro sostentamento e quello delle proprie famiglie.

Questi lavoratori ad oggi devono ancora percepire le mensilità di Febbraio, Marzo, Aprile, Maggio, Giugno e 14° mensilità 2020 e nonostante le nostre ripetute sollecitazione non abbiamo avuto nessuna risposta certa sul pagamento degli stipendi.

E’ chiaro che in un’ottica di sopravvivenza il problema dei ritardi dei pagamenti assume una forma prioritaria, visto che tale questione pone seri problemi economici ai lavoratori e alle loro famiglie. Inoltre ad aggravare la situazione e la comunicazione fatta alle OO.SS. e ai lavoratore da parte del liquidatore, di avvio, non appena sarà consentito dalla normativa vigente, della procedura di licenziamento collettivo di tutto il personale in forza, tutto questo crea forte preoccupazione sulla garanzia dei servizi agli ospiti delle strutture e sul mantenimento dei livelli occupazionali di questi lavoratore che da più di 30 anni lavorano in queste strutture garantendo il loro buon funzionamento.

L’impegno profuso da questi lavoratori, che nonostante tale situazione continuano a lavorare prestando il loro servizio con professionalità e con grande senso di sacrificio e abnegazione è davvero ammirevole, ma sicuramente questa situazione non potrà essere ancora tollerata.

Per tale motivo le scriventi OO.SS. chiedono a S.E. Prefetto di Cosenza un urgente incontro tra le parti (Amministrazione Comunale, Bisignano Servizi Srl, e OO.SS) al fine di trovare una soluzione alle problematiche sopra esposte con l’unico obbiettivo di tutelare i servizi, i livelli occupazionali e i pagamenti degli stipendi di questi lavoratori , che da circa 30 anni hanno lavorano con spirito di abnegazione e sacrificio per il buon funzionamento delle strutture sopra menzionati.

Fino ad oggi i servizi sono stati garantiti con grande senso di rispetto e dovere ma qualora non dovesse arrivare nei prossimi giorni una risposta concreta le OO.SS. e i lavoratori ricorreranno a tutte le iniziative compatibili con le restrizioni attuali imposte dall’emergenza COVID – 19 e che pertanto allo stato attuale potrebbe concretizzarsi in giornate di sciopero, con l’unico fine di tutelare i diritti di questi lavoratori.