(di Alberto DE LUCA)

Papà, dopo il buio della notte ci sarà un’alba chiara. Questa è la speranza che ognuno dovrà coltivare fino al termine di questo tempo malvagio. Dopo la guarigione, questi giorni brutti saranno solo dei cattivi ricordi. La nostra vita non sarà più la stessa, ma la distanza sociale si ricolmerà. Per riabbracciarci ci vorranno settimane e questo incubo segnerà la nostra esistenza con un punto e a capo storico.

(di Alberto DE LUCA)

Non è facile restare chiusi in casa e rinunciare forzatamente a una passeggiata fuori dalle quattro mura. In questi giorni, ho sentito parlare qualcuno della propria abitazione come di un carcere con la porta aperta. All’improvviso, gli spazi condivisi sono stretti e asfissianti. Tutto appare artificiale e surreale. Il mondo è chiuso in capsule di sicurezza come in un film di fantascienza.

Le restrizioni imposte dal nuovo decreto, adottate per contrastare il propagarsi del Coronavirus, portano al rinvio a data da destinarsi del nostro incontro pubblico #bastaveleni in programma il 7 marzo a Bisignano.
La decisione è stata presa proprio per rispettare l’articolo 1 comma b, che sospende le manifestazioni e gli eventi di qualsiasi natura, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato, che comportano affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.

(di Lorenzo FABBRICATORE)

A chi vive in queste aree, confinati presso il proprio domicilio per paura di essere contagiati, ma, soprattutto, per senso di responsabilità e per dare una mano concretamente a tutti coloro che sono impegnati in prima linea negli ospedali per contrastare questo maledetto demone che imperversa, in questi giorni sembra tutto ovattato, surreale, a dir poco fantastico. Le sirene delle ambulanze che vanno e vengono danno purtroppo l’idea dei numeri in gioco. La Lombardia sta pagando il prezzo più elevato in termini di morti, contagiati e persone sicuramente positive ma che ne sono ignare. Più di 11.600 casi totali e 966 deceduti (fino ad oggi).

(di Alberto DE LUCA)

“Tanto va la gatta al lardo che ci lascia lo zampino”. Nella nostra società ci sono soggetti che pur di mangiarsi il lardo come fanno i gatti, rischiano di finire con le zampe nella trappola. Compiere azioni proibite per averne vantaggio, schivando il pericolo anche quando qualcuno si accorge di tutto, è un gioco irresistibile che aumenta ogni volta l’adrenalina dei protagonisti.

(di Alberto DE LUCA)

Vicino al bidone della spazzatura, in Piazza Santo Stefano, nel comune di Bisignano, ho ritrovato la prima pagina della Gazzetta del Sud di mercoledì 22 gennaio 2020. Nelle parole stracotte al sole si legge testualmente: “Il paziente, ricoverato per polmonite nello stato di Washinton, era stato di recente a Wuhan”. “La preoccupazione cresce dopo che gli esperti della salute cinese hanno confermato che il virus è trasferibile da uomo a uomo”.

Dalle 17:00 a circa mezzanotte di Venerdì 28 febbraio, si è tenuto a Bisignano, il Consiglio comunale avente, all’ordine del giorno, un unico punto

Sequestro, da parte della Procura di Cosenza, del depuratore industriale Consuleco.

All’assise consiliare hanno partecipato un gran numero di cittadini, associazioni e movimenti dell’intera provincia cosentina. Tre i portavoce di agricoltori, ambientalisti e società civile a cui è stato consentito intervenire per ribadire la richiesta di revoca delle autorizzazioni allo scarico dell’impianto che tratta rifiuti speciali pericolosi e della bonifica dei luoghi, visti i gravi danni ambientali accertati dalla magistratura a seguito dell’operazione Arsenico scattata lo scorso 14 febbraio. 

(di Alberto DE LUCA)

Bisignano, 11 marzo 2020, nell’avviso pubblico si legge quanto segue: “S’invita la cittadinanza a restare a casa e a uscire solo per motivi di lavoro, approvvigionamento alimentare o farmaceutico rispettando le norme di sicurezza”. “ Gli anziani e i bambini non devono uscire”. “In caso di sintomi influenzali restate in casa e avvisare telefonicamente il medico curante”. “Se pensate di essere contagiati non recatevi al pronto soccorso ma telefonate al medico curante o al numero regionale di riferimento 800767676”.“Chiunque sia entrato nel territorio comunale di Bisignano, dopo aver dimorato o transitato nelle zone di rischio, o vi sia giunto usando mezzi di trasporto pubblico, deve osservare il periodo d’isolamento di 14 giorni”. “Chiunque viola le disposizioni per il contenimento della diffusione dell’epidemia è soggetto a denuncia penale”.

(di Grazia IEMMA Uff. Stampa GS BCC Mediocrati)

Al termine del terzo triennio dalla sua fondazione, il Club Giovani Soci della BCC Mediocrati rinnoverà i propri organi sociali.