(di Redazione)


(foto Alessandro Sciullo)

Con la formazione del nuovo governo M5S-PD è sfumata la possibilità di andare alle urne in ottobre, ma la politica calabrese è, comunque, in fermento, poiché tra novembre c.a. o entro aprile 2019 si svolgeranno le elezioni regionali.

Tutti i partiti si stanno muovendo alla ricerca di alleanze e candidati con la speranza di andare a governare la Regione più disastrata d’Italia, abbandonata a se stessa e con il maggior quoziente emigrati/popolazione.

Nella vicina Torano Castello è di questi giorni la nomina a Commissario Cittadino di Forza Italia di Alessandro Sciullo, in vista proprio delle prossime Elezioni Regionali.

Sciullo che appoggia sin dal primo giorno la candidatura del sindaco di Cosenza, Mario Occhiuto, a governatore della Calabria per Forza Italia e la coalizione di Centro Destra, fa parte presso l’ANCI della commissione Occupazione e Lavori Pubblici.

Quindi, come abbiamo anticipato, i gruppi politici iniziano a muovere, nei vari comuni calabresi, le figure più influenti a caccia di quei numeri che porteranno a governare la Regione presso Palazzo Campanella.