(di Emanuele IAQUINTA)


(foto Francesca Pirillo)

In giornata si è svolto il Consiglio Comunale che aveva come OdG principale la messa in liquidazione della società In House “Bisignano Servizi SRL”, azienda comunale che gestisce la Casa di Riposo “V. Giglio”, la discussione ha ravvivato la seduta, con le dimissioni di Francesca Pirillo da amministratore della società e il possibile passaggio della stessa tra i banchi dell’opposizione.

La Pirillo che da quando si era collocata alla guida della “Bisignano Servizi”, stava cercando di far rientrare la stessa dai tanti debiti accumulatisi negli anni, chiedendo tempo proprio al sindaco, Francesco Lo Giudice, e alla giunta, annullando con votazione negativa la messa in liquidazione della società.

Le parole della consigliere non sono state ascoltate e da qui, la decisione di lasciare l’incarico e l’attuale posto in giunta, ennesima defezione, dunque, per l’amministrazione a guida Lo Giudice.

Sono cinque i consiglieri (Nicoletti, Amodio, Coschignano, Gallo ed ora Pirillo), a prendere le distanze dalla maggioranza che amministra la Città di Bisignano da giugno 2017, amministrazione che è rimasta “in piedi” solo grazie alle dimissioni da consiglieri di Francesca Coschignano e Ornella Gallo, dando così la possibilità al sindaco Lo Giudice di sostituirli con Francesco Guido e Marcello Prezioso.

Ora in Consiglio, Lo Giudice può contare solo su un voto di maggioranza e da molti punti di vista, si chiede, non solo tra i consiglieri, ma da una parte, sempre più importante e numerosa, della popolazione il passo indietro del sindaco con le sue dimissioni.

Nel frattempo il movimento politico “Bisignano in Movimento” di cui fa parte il consigliere comunale Lucantonio Nicoletti, sta preparando un incontro pubblico con i cittadini per discutere insieme le ultime vicende politiche.