(di Gina AMODIO)


(foto Gina Amodio)

Non posso non replicare all’articolo scritto dall’intera Amministrazione Comunale (Nomina del Vicesegretario). Vi invito a rileggere il mio post su Facebook. Siete voi che volete “mistificare la realtà”. Non ho fatto nessun riferimento al costo aggiuntivo per la nomina del vicesegretario, ho solamente scritto di sostituire il segretario. Prima che io lasciassi la maggioranza, tutta l’Amministrazione lamentava la mancata presenza giornaliera del segretario in municipio ed il poco impegno nello svolgere il suo lavoro.

A cosa serve questa nomina? La nomina di vicesegretario non serve a supportare la figura del segretario ma bensì a sopperirla nelle sue numerose assenze. Nessuno ha messo in dubbio che non sia “una stimata professionista” e visto che “si impegna in un difficile lavoro”, è così difficile rispondere alle interrogazioni dei consiglieri comunali? Interrogazioni presentate diversi mesi fa e ripetute più volte in consiglio comunale.

Siete voi che volete mistificare la realtà !!! Il dire la verità non vi appartiene! Forse perché non avete gli attributi?!? Vi siete sottratti anche al dibattito pubblico richiesto più volte dalla sottoscritta. Più volte, non avete risposto in Consiglio Comunale e addirittura durante la seduta dell’Assise vi siete anche allontanati nel momento in cui prendevo la parola. Avete disertato più consigli comunali e poi parlate di garbo istituzionale?!?

Un Sindaco che ha fatto numerosi rimpasti di giunta e passaggi di testimone della carica di vicesindaco; Un Sindaco che ha revocato gli incarichi e le deleghe assessoriali; Un Sindaco che ha riassegnato gli stessi incarichi assessoriali senza le deleghe specifiche; Per fare cosa? Un buco nell’acqua. E poi sono iniziati i ricatti e le strategie elemosinando anche in minoranza pur di “stare a galla”.

E non parlare di garbo istituzionale quando, proprio TU non hai avuto il CORAGGIO, il GARBO e la CORRETTEZZA istituzionale di convocarmi personalmente per informarmi della revoca, invece INDELICATAMENTE hai preferito inviare una Pec 15 minuti prima della seduta del Consiglio. Hai paralizzato il Paese. Non è più tempo di giochetti. Il paese è in ginocchio.

I cittadini ormai hanno capito che la vostra permanenza è legata solo ed esclusivamente per percepire l’indennità di carica. Parli di “atti prodotti per efficientamento della macchina amministrativa, interesse collettivo, e bene comune”.

Quali sono questi atti? Cos’hai fatto?

Sei stato bravo a peggiorare tutti i servizi essenziali creando disagi a numerose famiglie e per questo rimarrai nella storia come “ il SINDACO PIÙ GIOVANE, più ISTRUITO ma il più INCAPACE”. Inoltre, ti rammento che nell’ultimo Consiglio Comunale è stato approvato ad unanimità della maggioranza la modifica sul regolamento del trasporto scolastico. Come mai non è stato messo in atto?

Un regolamento da voi proposto, votato e stranamente non ancora attuato. Forse vi siete resi conto della “gaffe”? Ti ho invitato durante la discussione in Consiglio di non approvare la modifica che avrebbe creato disagi e tu con la tua presunzione hai fatto “orecchie da mercante”.

Pertanto, Ti invito immediatamente di convocare un Consiglio in merito, visto che stai VIOLANDO il regolamento. Abbiamo tante cose da chiarire,hai tante cose da dire e tante cose a cui non hai risposto.

Oggi a questa “piccolezza” hai pensato bene di rispondere...alle cose serie ti sottrai, alle domande importanti non rispondi. Se tu non hai il CORAGGIO, la figura che va a tuo supporto è quella del VICESINDACO (visto che ti sta sostituendo in “toto”, e ormai gli manca solo la fascia)e pertanto invito Lui e l’intera Amministrazione al dibattito pubblico.