(di Uff. Stampa Solidarietà e Partecipazione)


Il capogruppo di solidarietà e partecipazione Stefania Bisignano, si vede costretta suo malgrado a ritornare sull'argomento dei posteggi fuori mercato per l'esclusiva vendita dei prodotti ortofrutticoli locali. In una prima nota del 14 maggio scorso, la stessa sollecitava l'amministrazione a riaprire immediatamente gli stessi ed a titolo completamente gratuito, per sostenere gli imprenditori agricoli locali, colpiti dalla grave crisi economica causata dal covid-19 (coronavirus) e dal grave inquinamento ambientale, prodotto dalla condotta spregiudicata ed irresponsabile della società Consuleco.

A distanza di quasi due mesi prende atto che non solo non avete dato ascolto ai suoi buoni consigli, ma, avete assunto la dissennata decisione di revocare la concessione del suolo pubblico agli assegnatari, costringendo di fatto gli agricoltori in questione a distruggere i loro prodotti. Nel mentre succede tutto questo, vediamo per le strade della nostra cittadina molti ambulanti forestieri, che occupano abusivamente gli spazi pubblici revocati ai nostri agricoltori e vendono indisturbati i loro prodotti.

Tutto questo è possibile perché i giovani di “energia per le menzogne” hanno creato il vuoto amministrativo e di conseguenza anche chi dovrebbe controllare ed impedire la vendita abusiva, dorme a sonno pieno. Visto che la stragrande maggioranza della popolazione vi ritiene a buona ragione degli incapaci, bravissimi ad intestarvi onori senza mai assumervi oneri.

Vista la vostra irreversibile azione politica-amministrativa, assolutamente priva di qualsivoglia forma di sensibilità, il capogruppo di solidarietà e partecipazione auspica le vostre immediate dimissioni, per permettere ai cittadini di tornare a vivere liberi nella verità e non più prigionieri dei vostri raggiri e delle vostre menzogne.