(di Mario GUIDO)

A meno di un mese di distanza dall’ultima seduta, tornerà a riunirsi domani, giovedì 26 ottobre prossimo con inizio alle ore 15;00, il Consiglio Comunale di Bisignano per discutere e deliberare su un nutrissimo ordine del giorno che comprende ben diciotto punti.

Fatta eccezione per i primi tre che riguardano: il compenso al revisore unico dei conti; l’affidamento in concessione del servizio di tesoreria per gli anni 2018/2022 e la modifica al Regolamento dell’Ufficio di provveditorato ed economato, gli altri quindici punti riguardano argomenti di Bilancio come variazioni e modifiche di precedenti deliberazioni del Consiglio inerenti il riconoscimento di debiti fuori bilancio e ripiano delle passività.

La situazione economico-finanziaria dell’Ente definita più volte deficitaria nel corso degli interventi in Consiglio da parte dei rappresentanti dell’opposizione, deve avere spinto l’Ufficio di ragioneria del Comune ad effettuare un’indagine approfondita sui conti per cercare di risparmiare risorse da destinare alle spese più immediate, soprattutto alle spettanze di fine anno dei dipendenti comunali che, sempre secondo le previsioni dei consiglieri di opposizione, in particolare di Francesco Fucile, capogruppo di “Insieme per il buon governo“, sarebbero in pericolo a causa delle disastrose condizioni finanziarie dell’Ente.