(di Mario GUIDO)


Superati gli ostacoli burocratici che avevano impedito lo svolgimento dei lavori una settimana fa, il Consiglio Comunale di Bisignano, nuovamente convocato, si è svolto regolarmente l’altro giorno. I primi tre punti all’ordine del giorno sono stati approvati all’unanimità, fra questi, ritenuto molto importante, l’affidamento in concessione del servizio di Tesoreria comunale per il periodo 2018 – 2022 alla BCC Mediocrati.

A tale proposito il sindaco, Francesco Lo Giudice nell’illustrare l’argomento, ha ringraziato la dirigenza ed il personale della Banca di Credito Cooperativo Mediocrati per la qualità del servizio e per il rapporto di vicinanza che detta banca ha instaurato sin dal primo momento con l’Amministrazione Comunale, accogliendo ogni sua richiesta. Il Sindaco che ha mantenuto per se la delega al Bilancio, ha illustrato tutti i rimanenti punti all’ordine del giorno che riguardavano modifiche e variazioni di Bilancio e il riconoscimento di una lunga serie di debiti fuori bilancio per un ammontare complessivo di quattro milioni di euro.

Alla fine i quindici punti rimanenti sono stati approvati con i voti della maggioranza ai quali si sono uniti quelli di Umile Bisignano e Stefania Bisignano. Voto contrario hanno espresso Francesco Fucile (nella foto) e Francesca Paterno del gruppo “Insieme per il buon governo”. In particolare Fucile, con nelle mani il grosso volume delle leggi degli Enti Locali, è ritornato sulla sua aspra critica al modo come la maggioranza si sta adoperando per superare di criticità del Bilancio comunale.

Ha accusato la maggioranza di non rispondere adeguatamente alle sue interrogazioni per cui si vedrà costretto a proporre ricorso alle autorità competenti. Anche l’ex sindaco Umile Bisignano è intervenuto nella discussione per dire che molte cose: opere, finanziamenti e progetti che gli attuali amministratori stanno cercando di completare, sono state ereditate dalla sua passata Amministrazione.

Agli interventi di Fucile e Bisignano hanno replicato il Sindaco, il suo vice, Graziano Fusaro e gli assessori Gina Amodio, Lucantonio Nicoletti, Ornella Gallo e Francesca Lucieri che hanno respinto con decisione tutte le critiche mosse alla loro azione amministrativa che vuole essere, hanno detto: consapevole, onesta e trasparente. Il Sindaco ha manifestato il suo compiacimento per la presenza in sala dei responsabili di alcuni Settori municipali e li ha ringraziati per questo segno di partecipazione e condivisione.