(di Uff. Stampa Rilanciamo Santa Sofia)

(immagine di repertorio)

In data 19 giugno 2019 il Comandante della Stazione dei Carabinieri di S. Sofia d’Epiro Luogotenente Giovanni Rega ha comunicato al nostro ente che a seguito di un’operazione condotta insieme ai suoi uomini è stato individuato il presunto autore di due discariche a cielo aperto presenti nel territorio del nostro Comune.

(di Lucantonio NICOLETTI)

Da più settimane è stata messa in giro la voce che Lucantonio Nicoletti cerca di ostacolare il Palio perché ha chiesto di verificare la sicurezza del campo sportivo e del palco modulare in dotazione al Comune. Chi diffonde queste notizie è falso e strumentalizza le cose perché non c’è nessuna denuncia. Sono le voci dei soliti amministratori che cercano di screditare chi non è con loro e per nascondere la loro incapacità.

(di Francesco FUCILE)

(foto Francesco Fucile)

L’Amministrazione Comunale di Bisignano ha due volti, quello che mostra sui social networks per ottenere visibilità e dare un’immagine positiva di sé, anche se da un bel po’ di tempo fatica ad arrivare a un decimo dei like che otteneva prima, segno evidente che le problematiche comunali non si risolvono con il populismo e mostrando la fascia in bella vista su Facebook (con lo stemma comunale persino sbagliato), e quella dell’attività amministrativa che mostra una profonda e incolmabile crisi politica ed evidenti incompetenze piano amministrativo.

(di Daniele Atanasio SISCA - Sindaco Santa Sofia d'Epiro)

(foto Daniele Sisca)

Cari cittadini di Santa Sofia, È per me un onore immenso aver prestato giuramento di osservanza alla Costituzione e aver assunto ufficialmente le funzioni di Sindaco della cittadina di S. Sofia d’Epiro. Il risultato elettorale dello scorso 26 maggio ha sancito l’inizio di una nuova fase politica e sociale per la nostra comunità: aver raggiunto il 65% dei consensi rappresenta un risultato storico per il nostro amato paese.

(di Redazione)

Pubblichiamo i dati definitivi delle elezioni Europee nella nostra cittadina, con un’affluenza alle urna del 43,68% (il 2014 era stata del 46,94%), primo partito anche a Bisignano è la Lega con il 29,30%, seguito dal M5S con il 26,57% e dal PD con il 14,99%.

(di Francesca COSCHIGNANO)

(foto Francesca Coschignano)

Con le elezioni del mese di giugno 2017 ho iniziato il mio percorso di consigliere comunale. Un ruolo colmo di responsabilità, poiché sono stata eletta per rappresentare tutti quei cittadini che mi hanno dato fiducia nonostante la mia giovane età. Essere consigliere comunale per questo ha sempre significato per me essere dalla loro parte, dalla parte dei cittadini e senza mai alcuna acrimonia.

(di Emanuele IAQUINTA)

Si è svolto in serata l’incontro pubblico organizzato dal circolo di Forza Italia/La Calabria che Vuoi di Bisignano, presenti i rappresentanti locali Francesco Chiaravalle e Pino Polverazzi, il consigliere regionale Gianluca Gallo e la candidata al Parlamento Europeo, Fulvia Caligiuri.

Dopo le presentazioni effettuate da Pino Polverazzi, il primo intervento è stato di Francesco Chiaravalle, il quale, dopo aver salutato tutti i presenti, ha attaccato subito l’attuale Amministrazione Comunale, affermando che, dopo due anni dall’insediamento, ha sempre avuto problemi ed in questo ultimo periodo ha visto l’uscita dalla maggioranza dei consiglieri: Nicoletti, Amodio e Coschignano.

(di Lucantonio NICOLETTI)

(foto Lucantonio Nicoletti)

Il nuovo Assessore al Personale inizia in modo maldestro il suo nuovo incarico, facendo approvare, nella seduta della Giunta Comunale, la delibera n° 87 del 20/05/19 in evidente violazione dei regolamenti comunali, poiché il nostro Comune, essendo sotto i 15.000 abitanti, non è dotato di figure dirigenziali.

Di conseguenza, anche il successivo avviso pubblico prot. 9772 del 27/05/19 risulta illegittimo, perché formulato sul regolamento anch’esso illegittimo approvato con la suddetta deliberazione. Ciò determinerà la paralisi amministrativa, in quanto tale avviso, non essendo a norma, difficilmente vedrà l’adesione dei dipendenti dell’ente con categoria D.

(di Stefania BISIGNANO - capogruppo Solidarietà e Partecipazione)

(foto Stefania Bisignano)

Il sindaco Francesco Lo Giudice e quello che resta della sua amministrazione, ormai si occupano solo ed esclusivamente di mantenere le loro traballanti poltrone e perdono di vista i reali problemi della città e l’isolamento ed il degrado nel quale la stessa è scivolata dal giorno del loro insediamento. Questa volta è il caso della frana di Via Padula, per intenderci, siamo al serbatoio comunale che, a distanza di cinque mesi, continua ad ostruire la circolazione sulla Provinciale che va verso Acri e continua a costituire pericolo anche per le abitazioni sovrastanti, già evacuate con ordinanza sindacale.