(di Redazione)

(foto Francesco Chiaravalle)

Continuano le polemiche per le scelte dell’Amministrazione Comunale sul taglio delle corse degli scuolabus sul territorio, questa volta a parlare è il commissario cittadino di Forza Italia, Francesco Chiaravalle, il quale attacca senza “peli sulla lingua” gli attuali amministratori “che non ne fanno una giusta”.

(di AMODIO, COSCHIGNANO, NICOLETTI)

(foto Gina Amodio, Lucantonio Nicoletti, Francesca Coschignano)

L’Amministrazione Comunale decide di ridimensionare il trasporto scolastico creando disagi alle famiglie di Bisignano, senza tenere conto di tutte le problematiche che sorgono in una famiglia.

Perché a ridosso dell’inizio dell’anno scolastico? 

L’Amministrazione Lo Giudice ne combina un’altra delle sue.

(di Redazione)

Con la sentenza 1715/2019 del Tribunale di Cosenza, il Comune di Bisignano, assistito dall’avvocato Carmelo Puterio, vince la causa intentata dalla Consuleco (RG 2075/2016), controversia aperta nell’anno 2016, quando primo cittadino era Umile Bisignano, inerente la proprietà del terreno dove sono ubicati il depuratore comunale e quello privato, in località Mucone, ricordando alla cittadinanza la volontà dell'ex sindaco di togliere la concessione della depurazione alla suddetta azienda.

(di Uff. Stampa Nuove Narrazioni)

Nuove Narrazioni sprona l'amministrazione comunale di Bisignano a partecipare al bando promosso dalla Regione Calabria in collaborazione con l'Unione Europea per Comuni inseriti nella strategia regionale per le aree interne (SRAI), pubblicato dal Dipartimento dello Sviluppo economico - attività produttive, sul sito istituzionale.

(di Francesco FUCILE)

(foto Francesco Fucile)

Egregio Presidente il 18 marzo scorso Le ho esposto il problema che riguarda la pericolosità dell’incrocio di Contrada Sellitte nel Comune di Bisignano, sollecitando l’intervento urgente da parte della Provincia affinché venisse finalmente realizzata la rotatoria, o attuato un intervento strutturale ed efficace in modo da garantire il più possibile la sicurezza degli automobilisti su quel preciso tratto di strada della SP 234. 

(di Redazione)

(foto Alessandro Sciullo)

Con la formazione del nuovo governo M5S-PD è sfumata la possibilità di andare alle urne in ottobre, ma la politica calabrese è, comunque, in fermento, poiché tra novembre c.a. o entro aprile 2019 si svolgeranno le elezioni regionali.

Tutti i partiti si stanno muovendo alla ricerca di alleanze e candidati con la speranza di andare a governare la Regione più disastrata d’Italia, abbandonata a se stessa e con il maggior quoziente emigrati/popolazione.

(di Uff. Stampa Rilanciamo Santa Sofia)

Da qualche settimana vi è un accesso dibattito per la presunta realizzazione dell’eco-distretto nel Comune di Acri. Il sito presso il quale tale opera dovrebbe nascere (precisamente in località Chianette) dista circa 7 km dal territorio Comunale di S. Sofia d’Epiro, per tale ragione ho avvertito il dovere di entrare nel processo che sta portando alla realizzazione al fine di comprenderne meglio gli effetti positivi e negativi che quest’opera potrà produrre nel nostro territorio.

(di Paolo GALLO)

Gli ultimi avvenimenti politici dimostrano che, ancora una volta, la Calabria risulta essere assolutamente non considerata a livello governativo, nonostante che alle elezioni del 4/3/18 abbia contribuito con oltre il 43% al successo del M5S!!!

Infatti dei suoi 18 parlamentari, nessuno è presente nella compagine governativa.

Il silenzio assordante ed il capo chino dimostrato nei confronti delle scelte romane da questi portavoce fantasmi, ha fatto sì che si verificasse questa incresciosa situazione, che ha provocato la delusione di tutti coloro che ogni giorno si spendono sul territorio.

(di Alberto DE LUCA)

(Bisignano panorama)

Che cosa pretendono i governanti dai cittadini liberi? Non gli è bastato di essere eletti Maggioranza di Governo? Ogni giorno, la medesima “guerra fratricida” si ripete quasi alla nausea. Una situazione che tiene tutti in ostaggio. Eppure, molti elettori avevano sottoscritto il progetto di “Energia per il Cambiamento” con entusiasmo.

Che cosa c’è dietro alle continue lotte intestine dell’Amministrazione in carica a Bisignano? Come mai all’interno degli infuocati Consigli Comunali si proferiscono frasi offensive e accuse gravissime?

“Non avete rispetto per nessuno”, “non avete onorato il vostro mandato” e “non siete degni di rappresentare il popolo”, sono soltanto alcune delle espressioni usate nei confronti della Giunta Comunale.