(di Uff. Stampa Volley Bisignano)


Seconda gara interna consecutiva per la Volley Bisignano al palazzetto di Collina Castello, dove gli uomini di mister Amodio affrontano l’Amaro Bizantino Rossano. Un match che torna a distanza di un mese, quando la Volley Bisignano si impose con una grande rimonta a Rossano, passando dallo 0-2 al 3-2 che ha consentito ai cratensi la qualificazione al turno successivo di Coppa Calabria.

Della gara di Rossano, rimane identico il fattore meteo: pessimo, per gli acquazzoni a cui ormai abbiamo fatto il callo ma che non penalizzano quanti vogliono muoversi in libertà per godersi uno spettacolo sportivo. A questo aggiungiamo un inizio non proprio fantastico: i problemi di energia al palazzetto di Collina Castello e il primo set da dimenticare, rappresentano la partenza con il freno a mano tirato. Buio in campo e buio mentale, quindi.

Nel secondo parziale, contesa strappata per i capelli per 32-30, nonostante qualche vantaggio accumulato in precedenza. Nel terzo e quarto set la squadra di Amodio comincia a maturare il suo gioco, vincendo il terzo parziale sul 25-23 e il quarto sul 25-18. In quattro partite i bisignanesi hanno collezionato otto punti in quattro partite e vinto quattro partite su cinque stagionali.

Può essere sicuramente uno stimolo maggiore per proseguire in questo buon momento e mantenere la forma. Dirigenza sicuramente soddisfatta dell’inserimento dei nuovi acquisti nonché per la crescita dei ragazzi del settore giovanile: i vari Algieri, Polizzo, Grosso, Barex, Amodio (solo per citare i più “sbarbati” in distinta) sono la speranza e la garanzia per fare bene anche in futuro.

TABELLINO

Volley Bisignano – Rossano 3-1 (14-25, 32-30, 25-23, 25-18)

Volley Bisignano: Ferraro, Caputo, Pugliese, Amodio, Iaquinta, Luca, A. Polizzo, Barex, Grosso, Esposito, Cosentino, Algieri, De Marco. Allenatore: Amodio

Amaro Bizantino Rossano: Buracci, Campise, Cavallo, Forciniti, G. Labonia, P. Labonia, G. Lioi, S. Lioi, Madeo, Marcianò, Marino, Zangaro. All: Marcianò

Arbitri: Anna Papa – Nicola Antonio Braile