(di Uff. Stampa EMMEDIA)

La scuola riapre con Live School, piattaforma sviluppata da una start up calabrese: una piattaforma capace di soddisfare le urgenti esigenze di didattica a distanza e non solo. La piattaforma www.liveschool.live simula una classe reale dove l’insegnante svolge la lezione con la partecipazione visiva e l’interazione di tutti i suoi alunni, potendo anche integrare la stessa lezione con materiale didattico di vario genere (video, lavagna, appunti, grafica,ecc…).

Gina Amodio, Francesca Coschignano e Lucantonio Nicoletti attraverso la piattaforma GOFUNDME hanno aperto una raccolta fondi da destinare alla Azienda Ospedaliera di Cosenza, questo il messaggio:

(direttivo A.L.B.)

Oggi l’associazione Liutaria Bisignanese - A.L.B, ha tenuto un importante incontro istituzionale con i Consiglieri Regionali Gianluca Gallo, Pierluigi Caputo e la dirigente del economato. Un incontro proficuo di sinergia e condivisione per trovare la soluzione migliore e scongiurare la chiusura definitiva della Scuola di liuteria di Bisignano.

(di Alberto DE LUCA)

O Sant’Umile da Bisignano, tu che conosci le sofferenze degli uomini, in questo momento di angoscia per il mondo, concedi il tuo sguardo propizio, il sollievo e il conforto a tutti i malati. Pieno di speranza, t’imploro di esaudire la mia preghiera e colmato dei tuoi benefici, prometto d’imitare le tue virtù per partecipare un giorno alla tua gloria in Paradiso.

(direttivo A.L.B.)

A.L.B ha coordinato e lavorato incessantemente al progetto tra l’altro approvato dalla Regione Calabria con deliberazione di giunta n 2 del 21/01/2020 “accordo di programma per il Recupero e valorizzazione del patrimonio culturale, artistico e formativo della Scuola di Liuteria di Bisignano attraverso l’attivazione di percorsi di formazione di elevata qualità per il conseguimento della qualifica professionale di liutaio”.

(di Renato BRUNO)

I gestori dei servizi educativi 0-6 della Regione Calabria che, adempiendo alle misure introdotte dal DPCM 09/03/2020 in questo particolare momento, stanno rispettando la sospensione delle attività, segnalano la loro profonda preoccupazione riportando all’attenzione dei media nazionali e locali la particolare situazione che stanno vivendo.

Nonostante la giusta e assoluta condivisione delle misure contenute nell’ultimo DPCM, le condizioni precarie e delicate che ci si trova ad affrontare come piccole e medie imprese profondamente toccate dai provvedimenti del Governo hanno spinto 51 strutture che lavorano nel settore a riunire la loro voce per chiedere urgenti provvedimenti da parte della Regione Calabria e del Governo italiano atti a tutelare la sopravvivenza di tali strutture.

(di Ornella GALLO)

(foto Ornella Gallo)

Avevamo sperato e personalmente ho tanto lavorato affinché nella nostra Città il tanto "paventato" rinascimento culturale potesse diventare realtà e non restare relegato nei meandri dell' utopia e invece.. “Arrivando a ogni nuova città il viaggiatore ritrova un suo passato che non sapeva più d'avere: l'estraneità di ciò che non sei più o non possiedi più t'aspetta al varco nei luoghi estranei e non posseduti.”

(di Daniele SISCA)

(foto Daniele Sisca - sindaco Santa Sofia d'Epiro)

In questa situazione di emergenza stiamo pensando tanto alle persone anziane e ai soggetti “fragili” ma non dobbiamo tralasciare il fatto che chi sta subendo maggiormente le limitazioni del Governo sono sicuramente i bambini. Per loro, rimanere in casa senza poter seguire le abitudini della propria età (sport, musica, danza, feste ed ogni tipo di divertimento) è davvero tanto tanto difficile.

(di Comitato Alberi Verdi)

COSENZA: "Un albero per Cesare” è il nome dato all’iniziativa che si è svolta stamattina a Cosenza, precisamente in piazza Kennedy e nella villetta di via XXIV Maggio, dove sono stati piantati alcuni alberi in memoria di Cesare Roberti, magistrato e ambientalista cosentino scomparso di recente.