(di Emanuele IAQUINTA)

Dopo la ridistribuzione delle deleghe, comunicate in mattinata, (con la vecchia amministrazione, le comunicazioni comunali arrivavano a tutti i mezzi di informazione locali, tanto per dire), è di oggi pomeriggio la notizia, il documento in allegato, riguardante la mancata raccolta della frazione organica causa chiusura impianto di raccolta gestito dalla Calabra Maceri e Servizi.

(di Alberto DE LUCA)

Da qualche tempo, nelle campagne di Bisignano, nelle zone abbandonate al loro destino, dove a causa della viabilità divelta, circolano solamente poche anime, i marioli spadroneggiano con la scusa di ricercare il ferro vecchio, e, bazzicando nel territorio, studiano le abitudini dei residenti per pianificare i furti in abitazione.

A parte il fatto che per ritirare il cosiddetto ingombrante, compreso il materiale ferroso, c’è già un’azienda specializzata e che basta telefonare al numero verde, messo a disposizione dalla ditta “Servizi Ecologici”, per ricevere anche al proprio domicilio il compattatore adatto alla raccolta ed allo smaltimento dei materiali ingombranti o ferrosi, non è accettabile che sul territorio si muovano “rottamai del ferro vecchio”, ladri e abusivi.

(di Redazione)

Nei giorni scorsi, il consigliere comunale Francesco Fucile, tramite una missiva anonima, ha ricevuto palesi minacce per l'impegno che svolge, come consigliere, nella ricerca di mascherare malefatte in ambito amministrativo. Una notizia che ha sconvolto l'opinione pubblica, le Forze dell'Ordine sono già alla ricerca di chi c'è dietro tali minacce, interrogando diverse persone che potrebbero essere a conoscenza dei fatti.

(di Redazione)

Continuano gli eventi sismici tra il territorio del comune di Bisignano e quello di Santa Sofia d’Epiro, ma a differenza degli altri, questa volta la scossa ha superato i 3 gradi di Magnitudo, facendosi sentire in tutta la valle del Crati.

(di Alberto DE LUCA)

Quando la viabilità diventa nemica degli automobilisti, la colpa è delle Istituzioni. Il proprietario della strada comunale è responsabile direttamente della manutenzione ordinaria e straordinaria. Gli incidenti che capitano ai conducenti dei mezzi sulle strade di Bisignano chiamano in causa direttamente le Istituzioni preposte alla gestione.

Una notte da incubo per un malcapitato viaggiatore finito con la sua automobile in una coltre di fango alta mezzo metro che ricopriva la carreggiata di una strada comunale della campagna bisignanese.

(di Redazione)

Nell'edizione odierna del TG1 si è parlato di inquinamento e di depurazione, il giornalista si è recato presso il depuratore di Macchia Monaci, abbandonato a se stesso da diversi anni, ma dove venivano elargiti 5.000 € mese per la gestione. Cliccando qui potrete visionare il servizio andato in onda su Rai 1.


 

(di LIPU sez. provinciale Rende)

Colpito e ucciso da un colpo di fucile da caccia. Un esemplare di Cicogna bianca è stato ritrovato morto adagiato sul nido nella zona valliva al confine tra i comuni di Luzzi, Lattarico e Torano. A darne notizia è la Lipu di Rende che da anni monitora i nidi di questa specie nell’ambito del progetto “Cicogna bianca Calabria”.

Grazie al pronto intervento dell’Enel, dei volontari Lipu e dei ragazzi del Life Choose Nature l’individuo è stato recuperato nella mattinata di venerdì. L’esame radiografico eseguito sul corpo dell’individuo ha mostrato una serie di pallini da caccia che hanno perforato il corpo dell’animale senza dargli scampo. Si tratta di un atto gravissimo e inqualificabile, hanno dichiarato i responsabili della Lipu, ai danni di una specie protetta che, proprio grazie al lungo lavoro della Lipu, sta ricolonizzando, le due provincie di Cosenza e Crotone.

(fonte IlLametino)

I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Acri hanno posto sotto sequestro due impianti di depurazione poti nel Comune di Bisignano. L'attivita' rientra negli accertamenti predisposti dalla Procura della Repubblica di Cosenza, finalizzati a constatare il funzionamento degli impianti di depurazione presenti sul territorio. Il controllo effettuato nel Comune di Bisignano negli impianti di depurazione comunale siti in localita' "Macchia Tavola" e "Macchia dei Monaci" avrebbe fatto emergere lo stato di fatiscenza e di abbandono degli stessi i quali per struttura e per funzionamento non rispondevano alla normativa di settore. In particolare le strutture depurative non risultano essere funzionanti e le vasche risultano in completo stato di abbandono.

(di Redazione)

Oggi alle 14;08, come avrete sicuramente letto soprattutto sui social, una scossa di ML 3,4 con epicentro nella nostra cittadina è stata avvertita in tutta la valle del Crati, mettendo agitazione agli abitanti della zona, memori del terremoto del 1887, il più distruttivo nella storia bisignanese.