(di Mario GUIDO)

I due consiglieri comunali di opposizione, Sandro Tullio Vilardi e Francesco Fucile, quest’ultimo in qualità di capogruppo del movimento “Bisignano al Centro“, sono molto preoccupati della situazione finanziaria del Comune e per questo hanno presentato un’interrogazione scritta e urgente al Sindaco f.f., al fine di conoscere tutta la verità sulla situazione finanziaria dell’Ente che entro il 30 novembre dovrà procedere ad effettuare la verifica generale di tutte le voci, di entrata e di uscita, allo scopo di assicurare il pareggio di bilancio.

Nell’interrogazione, il consigliere Fucile che ha sempre sostenuto la precarietà della situazione economico-finanziaria del Comune con argomentazioni serie e concrete, parla dell’attuale situazione dei conti che, privi del benefit regionale (900 mila euro) che doveva arrivare nelle casse comunali entro lo scorso 30 settembre, difficilmente si potrà mantenere in equilibrio il bilancio e si potrà rispettare il patto di stabilità.

Il capogruppo di “Bisignano al Centro”, dopo aver affermato che il benefit regionale previsto per la costruzione della”famigerata” Piattaforma per i rifiuti, è servito per pareggiare il bilancio 2015, interroga il Sindaco sul futuro dell’Amministrazione Comunale che, in mancanza di risorse economiche nuove, non potrà garantire i servizi più importanti per l’intera comunità.

Fucile, insieme a Vilardi manifestano, inoltre, meraviglia per il comportamento dei responsabili di Servizio che non fanno nulla per mettere il Consiglio Comunale nelle condizioni di conoscere la verità sui conti comunali. “Sembra che ci sia un tacito accordo-silenzio - proseguono con l’interrogazione i due di “Bisignano al Centro” - sui conti comunali per permettere all’Amministrazione di continuare ad amministrare come meglio crede, eludendo leggi e regolamenti sull’Ordinamento degli Enti locali, assumendosi una grave responsabilità che potrebbe portare al definitivo crollo finanziario del Comune nel 2016”.

I due consiglieri promettono, comunque, di vigilare attentamente senza sosta e con perizia, sulla situazione finanziaria dell’Ente ritenuta, a torto o a ragione, la causa di tutte le criticità di cui soffre il Comune di Bisignano.

(di Ufficio Stampa Amministrazione Comunale)

Il Sindaco f.f., Damiano Grispo, l’assessore ai Lavori Pubblici, Franco Falcone e l’intera Amministrazione comunicano con soddisfazione che è stato consegnato, il plesso Marinella della scuola dell’infanzia dopo i lavori di ammodernamento e messa in sicurezza. A giorni partono i lavori per il plesso Campovile e già la prossima settimana quelli per la direzione didattica di Collina Castello con annesso plesso scuola dell’infanzia.

In quanto a lavori, c’è da segnalare che sono disponibili ulteriori 250mila euro per l’ultimazione della Collina Castello, per pavimentazione, parco giochi e video sorveglianza. Sono in corso lavori all’edificio comunale per la messa in opera del sistema climatizzato che porterà ad un enorme risparmio energetico. Sono stati consegnati i lavori della scarpata sotto il campetto Santa Croce, per la messa in sicurezza di quella zona, richiesto un finanziamento di un milione di euro per il risanamento della frana in località Patissa. Particolare attenzione è dedicata anche alla messa in sicurezza di c.da Fria la cui soluzione è ormai in dirittura d’arrivo.

Procedono a ritmi elevati i lavori per la messa in sicurezza della collina di Sant’Umile e, non appena i lavori saranno terminati, entro fine anno, si potrà revocare l’ordinanza di chiusura della Chiesa. Procedono anche i lavori per la messa in sicurezza e ammodernamento dell’ex Itis-Liceo-Mercato Coperto che saranno consegnati entro fine anno. Appaltati anche i lavori per la realizzazione di loculi al cimitero per 600mila euro.

Infine, è stato contratto mutuo di un milione di euro con la Cassa Depositi e Prestiti per la bitumazione di tutte le strade bisognevoli di intervento. Come è chiaro, si tratta di dati di fatto, ben riscontrabili, che fanno di Bisignano un cantiere aperto, grazie al lavoro di questa Amministrazione ed alla capacità di reperire i dovuti finanziamenti al contrario di chi vuole spostare l’attenzione su falsi problemi peraltro già risolti.

(di Mario GUIDO)

Nel mentre continua a calare l’interesse per i partiti politici tradizionali e per la politica in generale, aumenta sempre più la voglia di partecipare, di condividere idee nuove e nuove soluzioni, soprattutto da parte dei giovani che guardano con simpatia al sorgere di nuovi movimenti e associazioni che propongono ricette innovative per la soluzione dei tanti problemi che assillano l’odierna società.

A Bisignano sono tanti i movimenti che sono nati e poi si sono sciolti come neve al sole. L’ultimo, in ordine di tempo, si chiama: “Movimento Popolare Per Bisignano“ che si estrinseca poi in altre affermazioni di principio come “Il Seme del Cambiamento“ e “Il nostro impegno per la Bisignano che vuoi “. La manifestazione di presentazione di questo nuovo movimento è stata seguita con particolare interesse da tanti giovani e meno giovani che gremivano la Sala “R. Curia“ della Biblioteca Comunale, al Viale Roma e, per come è stata organizzata e gestita, si è avuta la sensazione che il nuovo raggruppamento nasce veramente con le idee chiare e dimostra di sapere quello che vuole per questa città.

Dopo gli interventi di introduzione dei coordinatori cittadini, Teresa Campise e Francesco Chiaravalle, ha preso la parola, Graziano Fusaro che, nella qualità di presidente del nuovo Movimento, ne ha illustrato principi e finalità contenuti in una “Carta dei Valori” che vuole essere una sorta di vademecum per tutti gli aderenti al neonato Movimento. Il presidente ha affermato con estrema chiarezza che si tratta di un movimento politico, apartitico che si candida per governare il comune di Bisignano secondo i principi contenuti nella Carta del Valori.

In particolare considerazione il nuovo movimento avrà il raggiungimento del bene comune; la tutela e conservazione del patrimonio culturale ed artistico; la salvaguardia e la protezione ambientale; la valorizzazione del centro storico; la scuola; il lavoro, la sicurezza e la legalità. Per realizzare questo sogno quelli del Movimento Popolare per Bisignano sono aperti a tutti i contributi, nessuna preclusione per gli altri movimenti e partiti politici che vogliono accettare il confronto sui problemi nella forma più aperta e democratica.

(di Ufficio Stampa Amministrazione Comunale)

Leggendo le dichiarazioni del “capogruppo d’opposizione” Francesco Fucile e di quello che rimane del PD, sorge spontanea una domanda: può un politico passare dal bianco al nero  e mantenere un minimo di credibilità e proporsi alla guida della città se agisce  in base alla convenienza del momento? E’ sembrato davvero strano leggere il sostegno incondizionato alla Consuleco, da parte di chi, solo qualche mese addietro, ha sfilato contro la piattaforma ed a sostegno dell’ambiente.

Una piattaforma non inquinante che avrebbe portato 60 posti di lavoro e 900mila euro all’anno nelle casse del Comune.  I fatti parlano di una regolare gara d’appalto vinta dalla Smeco Lazio dove la Consuleco non ha inteso nemmeno partecipare. Non solo, la proposta della gratuita gestione, perorata dalle opposizioni, arriva, strumentalmente, solo oggi, nel momento in cui la Smeco Lazio, giustamente reclama la presa di possesso del depuratore comunale. 

Volendo passare sopra a quello che scrive il PD, ormai ridotto a qualche sparuta presenza, privo di nuove idee ed ancorato a vecchie logiche ancora “imposte” da altrettanti vecchi personaggi che hanno permesso alla WTS prima ed alla Consuleco dopo, di prendere possesso di questo territorio, stupisce, invece, la strumentalizzazione politica che ne fa Francesco Fucile, cosa che non gli si addice. Anche in questo caso, però, capiamo che è un “atto dovuto”, nei confronti di chi lo ha sostenuto alle scorse elezioni.

Questa Amministrazione è fermamente intenzionata a fare rispettare la legge e quindi consegnare alla Smeco Lazio il depuratore. Così come, a scanso di equivoci e, senza fare “stupida” demagogia, resta dalla parte degli operai sapendo, al contrario del pd che a gestire il depuratore comunale non sono certo tutti gli operai in forza all’azienda.  Non paga la strumentalizzazione e la demagogia. Questo lo sa bene Francesco Fucile che ha scritto perfino un libro: “Educare alla politica. Contributo alla formazione e all'impegno partecipato”: purtroppo però, quello che scrive è il contrario di quello che dice.

(di Ufficio Stampa Amministrazione Comunale)

L’Amministrazione Comunale ha affidato l’incarico professionale per la redazione del Piano Strutturale Comunale (PSC) e del Regolamento Edilizio ed Urbanistico (REU). L’atto di affidamento è stato firmato dall’ingegnere Roberta Straface, responsabile del settore Urbanistica e dall’architetto Daniela Francini in qualità di capogruppo mandataria dell’ATP “Studio Associato di Architettura”.

Il raggruppamento dei professionisti è composto, oltre che dalla Francini, dagli architetti Salamanca Carla, Corigliano Salvatore, Colosimo Raffaele, dagli ingegneri Curcio Maurizio e Francesco Fabbricatore, dall’agronomo Giovanni Perri e dal geologo Salvatore Rota. La spesa prevista dall’accordo è di 54mila euro.

I professionisti dovranno consegnare al comune il documento preliminare del PSC e REU del territorio comunale, inclusa l’attività di analisi geologica e geomorfologica , fino alla sua regolare approvazione. Il PSC è stato ed è impegno prioritario di questa amministrazione che, sin da suo insediamento si è attivata per aggiornare il vecchio PRG. Purtroppo, alterne vicende che non dipendono dalla macchina comunale, ne hanno impedito, fino ad oggi, la concretizzazione.

Si ricorderà che l’ultimo bando, in ordine di tempo, è stato oggetto di ricorso al TAR Calabria. Il Tribunale Amministrativo, con propria sentenza ha respinto il ricorso riconoscendo le ragioni del Comune. Soddisfazione è stata espressa dal Sindaco f.f. Damiano Grispo e dall’assessore al ramo, Franco Vocaturo i quali, a nome dell’intera amministrazione ringraziano la macchina burocratica dell’ente per l’impegno e la competenza dimostrata e mai venuta meno ma, soprattutto, un ringraziamento particolare, viene rivolto al sindaco Umile Bisignano che oggi, alterne vicende lo vedono sospeso dalla carica ma che, si è speso, insieme a tutto l’esecutivo per poter affidare l’incarico professionale.

I conseguenti passaggi saranno quelli di incontrare le parti sociali della città per ascoltare proposte e pareri da sottoporre all’attenzione dei tecnici, insieme all’indirizzo politico che resta quello dello sviluppo armonico della città, della rivalutazione del centro storico e della tutela dell’ambiente. Nei prossimi giorni sarà cura dell’assessore Vocaturo e dei tecnici, convocare le parti sociali ed i cittadini per valutare le opportune proposte.

(di Ufficio Stampa Amministrazione Comunale)

L’impegno dell’Amministrazione per le scuole viene da lontano ed oggi che, tutti i plessi scolastici sono stati ammodernati e messi in sicurezza, lo sguardo ed il compiacimento di questa amministrazione, si posa sulla scuola di Campo Sportivo. Un edificio ereditato “chiuso” ed in condizioni pessime, aperto con coraggio e con ogni autorizzazione di legge.

Proprio in virtù di questo coraggio e della caparbietà e professionalità amministrativa, dell’impegno degli uffici e dei tecnici, oggi la scuola di campo sportivo fa trasparire proprio la “buona amministrazione”. Per chiarezza però giova fare un po’ di storia. Si parte dal bando del Ministero (Qualità Ambienti Scolastici del 15/10/2010), che ammetteva a finanziamento solo le strutture comunali agibili ed in regola con ogni certificazione di sicurezza. L’unica scuola con queste caratteristiche era quella del Campo Sportivo ultimata da questa Amministrazione, allora guidata da Umile Bisignano.

Il finanziamento era del MIUR, quindi gestito dalla scuola a seguito di accordo di programma con il Comune, proprietario dell’immobile, nel periodo, guidato dal Commissario Prefettizio. Il Comune ha messo a disposizione oltre all’immobile anche il progetto definitivo redatto, gratuitamente, dall’Ufficio Tecnico ed approvato con delibera di Giunta presieduta da Umile Bisignano.

La disponibilità degli uffici comunali e dell’esecutivo che ha redatto gratis il progetto, ha permesso l’accesso al finanziamento. Senza questi atti non si sarebbe potuto nemmeno concorrere. Sulla base di questa documentazione, è stato possibile ottenere il finanziamento ed attuare l’intervento che è in corso di ultimazione, con l’assistenza al RUP da parte del Comune. Si può dunque affermare, senza paura di essere smentiti che i lavori e l’arredamento della scuola del Campo Sportivo, si stanno realizzando grazie all’iniziativa ed alla collaborazione dell’allora dirigente scolastica Loredana Giannicola e dell’Amministrazione Comunale guidata da Umile Bisignano. Ma, come succede di solito a Bisignano, coloro che arrivano per ultimi ne prendono anche il merito. E’ dunque solo per spirito di verità storica che oggi, a scuola ultimata ed arredata, resta palese la soddisfazione di questa Amministrazione.

(di Ufficio Stampa Amministrazione Comunale)

Oggi pomeriggio, nel corso della Giunta Comunale, saluto di commiato fra il Segretario Generale, dottor Angelo Pellegrino che, prenderà servizio dal 26 c.m. al comune di Castrovillari,con il Sindaco f.f. Dottor Damiano Grispo e gli assessori. Il sindaco Damiano Grispo, anche a nome dell’esecutivo e dell’intera Amministrazione ha ringraziato il dottor Angelo Pellegrino per “l’impegno profuso, al servizio di questo comune, dal gennaio del 2006.

Per il sindaco, l’attività del Segretario Generale è sempre stata caratterizzata da grande discrezione e da riconosciute competenze giuridico-amministrative. Professionista dal rigore esemplare, pronto a risolvere ogni questione amministrativa con equilibrio e buon senso, nell’assoluto rispetto della legalità. A lui vanno gli auguri più sinceri per il passaggio ad un comune di fascia superiore, giusto e meritato riconoscimento per il lavoro fin qui svolto.

Col dottore Pellegrino, dice il sindaco, abbiamo percorso un pezzo di strada insieme. Giova ricordare che questa amministrazione si è insediata proprio nel 2006 dando fiducia all’allora neo segretario, era a Bisignano solo da qualche mese, riconoscendogli, in ogni occasione, grande preparazione, serietà e obiettività nell’affrontare le varie problematiche, in un periodo sicuramente complesso e delicato.

Dispiace dover rinunciare ad una figura di così grande esperienza, lavoratore appassionato e punto di riferimento per tutta l’Amministrazione”. Dal canto suo, il dottor Pellegrino ha voluto consegnare ai membri dell’esecutivo municipale una lettera di ringraziamento indirizzata oltre che al sindaco ed ai membri della giunta, al presidente del Consiglio Comunale, ai Consiglieri Comunali, ai responsabili di settore, ai dipendenti, al personale contrattualizzato ed all’intera città di Bisignano.

Questo il testo: “Con la presente comunico che, a seguito di procedimento avviato presso la Città di Castrovillari, il Ministero dell’Interno-Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali-Albo Nazionale dei Segretari Comunali e provinciali- con decreto protocollo N.3247 del 13/10/2015 ha provveduto alla assegnazione del sottoscritto alla segreteria del Comune di Castrovillari (CS). Pertanto comunico la mia decisione di accettare l’incarico di Segretario Generale conferitomi dal Sindaco di Castrovillari avv. Domenico Lo Polito, con decreto n. 87/Gab del 13/10/2015. Tale decisione inerente la scelta di una nuova sede è stata dettata da ragioni professionali e personali in quanto, costituisce un’occasione di ulteriore crescita professionale, trattandosi di un Comune di classe I/b. Pertanto dopo il periodo di servizio presso la Città di Bisignano, a decorrere dal 26 ottobre prenderò servizio quale segretario titolare presso il nuovo Ente. Colgo l’occasione per ringraziarVi per la fiducia accordata, il trattamento e l’accoglienza ricevuta, oltre che per la collaborazione e la continua disponibilità manifestata durante questo periodo di permanenza che, pur nel rispetto dei rispettivi ruoli e prerogative hanno contribuito all’instaurazione di un corretto rapporto sia di natura istituzionale che personale, e per augurarvi nelle Vs. rispettive qualità un continuo e proficuo lavoro che possa contribuire allo sviluppo dell’Ente e di tutta la popolazione amministrata. Nel rinnovare ancora i più sentiti ringraziamenti all’intera Amministrazione e nel confermare la mia disponibilità professionale per eventuali esigenze dell’Ente e compatibilmente all’esigenze di servizio presso il nuovo Comune, Vi invio cordiali saluti”.

(di Mario GUIDO)

Alla presentazione del nuovo “Movimento Popolare per Bisignano“ avvenuta in questi giorni nella cittadina della Valle del Crati, fa eco, con un proprio comunicato, Gianfilippo Montalto, segretario di “Bisignano in movimento”, altro sodalizio politico-sociale con poco più di due anni di vita.

Dopo aver espresso il suo compiacimento per la nascita del nuovo gruppo, Montalto si dice contento di avere tanti nuovi compagni di cordata che “mirano al cambiamento ed alla formazione di una nuova classe dirigente che possa proiettare la comunità locale verso un futuro migliore, lontano dalla vecchie logiche del passato, con un approccio diverso e più vicino alle esigenze reali della popolazione che è ormai stufa dei soliti nomi e dello stato in cui versa la splendida città di Sant’Umile, a causa di una gestione amministrativa lontana dalla gente e che, a volte, non riesce a garantire i servizi essenziali”.

Dopo aver ribadito la necessità di operare insieme un cambiamento radicale dello scenario politico locale, da decenni legato alle stesse facce, alle stesse logiche, con gli stessi problemi rimasti sempre irrisolti, Montalto afferma che gli amici del suo movimento “ritengono di essere gli interlocutori privilegiati di un progetto politico che ha come fondamento un significativo e totale rinnovamento della politica locale, in modo da offrire un punto di vista diverso ed ulteriore rispetto al passato“.

Il giovane segretario, chiama in causa anche il collega del PD locale, Rosario Perri che auspica un forte cambiamento anche in seno al proprio Partito al fine di creare i presupposti necessari per la nascita di una nuova classe dirigente, volta a ridare fiducia e credibilità ai cittadini e conclude formulando l’augurio che “si possa iniziare a Bisignano un percorso di condivisione di idee tendenti al bene comune ed al miglioramento della nostra cittadina e che siano , ormai ,maturi i tempi di un deciso cambiamento del panorama politico locale”.

(di Mario GUIDO)

Con un mutuo ventennale di 950 mila euro che sarà contratto con la Cassa Deposito e Prestiti, l’Amministrazione Comunale di Bisignano intende finanziare i lavori di messa in sicurezza e sistemazione di tutta la rete viaria comunale. E’ questo l’oggetto di una recente delibera approvata dalla Giunta Comunale che si rifà all’approvazione del Piano triennale delle opere pubbliche 2015-17 che per l’anno 2015 include, appunto, il complesso dei lavori necessari alla messa in sicurezza delle strade comprese nel territorio comunale.

Il progetto generale dell’intervento è stato redatto dall’ing. Roberta Straface, tecnico interno del Comune che, dopo aver completato lo studio di fattibilità, ha approntato tutti gli elaborati, compreso il quadro economico che ammonta complessivamente a 950 mila euro. La rete viaria comunale esterna si estende per diverse decine di chilometri e raggiunge le diverse contrade a monte che nel corso delle passate stagioni invernali hanno subito danni consistenti, per il verificarsi di frane e smottamenti che hanno provocato l’isolamento di diverse abitazioni che non potevano essere raggiunte con gli automezzi.

Tale situazione è stata, più volte, stigmatizzata dai gruppi di opposizione, in seno al Consiglio Comunale, che hanno accolto le vivaci e continue proteste degli abitanti delle zone interessate. Inoltre il rimanente del sistema viario comunale risente pesantemente dell’usura del tempo e quindi si rende necessario un intervento radicale quale quello che è stato appena deliberato.